It's up to you

 

questo documento è disponibile in:
Español
Italiano

Per scaricare sul tuo computer Pontiac, storia di una rivolta, puoi cliccare uno dei quattro tasti qui sotto.

Dice: Perché tante complicazioni? Perché avete voluto sottolineare, molto più del solito, la possibilità di pagare per il download di un vostro lavoro?
E’ presto detto.
A differenza dei nostri romanzi, Pontiac ha comportato dei costi marginali che vanno al di là del nostro lavoro. Noi non sappiamo disegnare, non siamo polistrumentisti, non abbiamo uno studio di registrazione, non sappiamo usare un mixer professionale.
Per fare Pontiac abbiamo dovuto coinvolgere altre persone che sapessero fare queste cose e giustamente abbiamo voluto pagare il loro lavoro.

Dice: Pontiac è anche uno spettacolo e quest’operazione vi procurerà senza dubbio altri ingaggi. Non bastano quelli per coprire l’investimento iniziale?
Forse, lo speriamo, ma non è affatto detto. Pontiac non è un concerto “normale”, non è un monologo teatrale, non è nemmeno una lettura: l’abbiamo rappresentato una dozzina di volte e ci siamo resi conto che si tratta davvero di qualcosa di nuovo, qualcosa che il pubblico sembra apprezzare ma che non ha trovato ancora una sua collocazione.
Certo, se uno si scarica l’audiolibro aggratis e poi si dà da fare per organizzarci una data, ci ripaga dello sforzo con gli interessi.

Dice: Ok. Ma perché il download con donazione è diviso in tre tipologie?
L’idea non è nostra, è di Jean Siberry, una cantante canadese.
In primo luogo, serve a scopi statistici, per differenziare le diverse modalità di donazione. Questo è un esperimento concreto, del quale poi vogliamo rendere conto a tutti con dati, cifre, grafici.
In secondo luogo, se chiedi a chi scarica di stabilire un “giusto prezzo” per il tuo lavoro, non puoi sottrarti dalla stessa responsabilità: definire anche tu quel “giusto prezzo”.
Se avete altre domande, se volete vedere Pontiac nel teatro della vostra città, se volete darci un parere su questo lavoro, potete farlo al nostro solito indirizzo e-mail.

Buona lettura, buona visione e buon ascolto.

02 aprile 2008