Matite per "Parola di Dio"

La preparazione della quinta tavola
Wu Ming 2:
"Questa prova mi sembra molto buona, anche se eviterei di ricalcare troppo le immagini originali. Penso sia interessante "giocare lo stesso gioco" senza però ripeterlo: in particolare, rispetto a Gin Lane è perfetto riprendere l'ambientazione di Hogarth, ma magari inserendo figure nuove. Non so se riesco a spiegarmi: un conto è piantare tre croci DENTRO Gin Lane e un altro è fare una crocifissione londinese che riprende le atmosfere di Gin Lane ma senza essere Gin Lane. Certo il gioco delle citazioni è sempre raffinato, ma forse è meglio tenerlo più sottile, più sottotraccia, che so: lasciare l'edificio che crolla sullo sfondo  ma sostituire la donna col bambino in primo piano e mettere al suo posto un'altra figura grottesca, un tronco umano su ruote, una puttana, cose così.

"Per i dettagli di look potete consultare altre stampe di Hogarth, ve ne allego un paio. Rinominiamo la locanda perché "Le Chat Blanc" fa pensare a Parigi, non a Londra. Troviamo qualcosa di più inglese. In Manituana c'è un posto che si chiama "The Swan with Two Necks", ma va bene qualsiasi altro. Sullo sfondo, dietro le case, potrebbe (ma anche no) svettare la cupola di Saint Paul (allego immagine). Così l'ambientazione londinese sarebbe completa."

18 maggio 2008